Datagate, Internet, tecnologia, sicurezza, tecnocontrollo, edward snowden, crittografia, bruce schneier, nist Microsoft, Google, Privacy, Snowden, Usa, Brad Smith

Riparazioni Computer Lugano Araldica - Italia e Svizzera Sky notizie in diretta video Sicurezza sistemi avanzati 50 cm2 di pubbliclità Lavori subacquei Lugano

ULTIMISSIME dal MONDO

Renzi: per noi l'uomo è Sergio Mattarella
Sondaggio italiano: fuori o dentro dall'Euro
Perchè le persone gridano? Interessante
Una vera e propria tassa per i disperati
Matteo Renzi e il suo esatto contrario
La coerenza del grande premier
Diritto all'oblio - Wikipedia
Quale democrazia -
Prelievo forzoso e la Troika
Illusioni di un premier italiano
Aerei da guerra ad Israele
Caccia F16, guerra e affari
Un appello importante per gli amici di FB
Marco Pantani, il pirata non si suicidò
Ancora tornano i maledetti pappagalli verdi
Sarà pure pubblicità, ma è da imitare!
La vergognosa "imparzialità" della Rai
Una strage destinata a non avere colpevoli
Giornalisti e leggende metropolitane
Elettori FI: ecco il pregiudicato. Godetevelo!
Siamo pronti per essere ghigliottinati
Un video che dovrebbe svegliare ma...
Il primo robot che capisce le emozioni
Una vita da non sprecare (video)
Sveglia Italia! Usciamo dall'Euro!
Muoiono 2700 persone ma sono poveri
Grillo uscirà davvero di scena?
L'altra faccia del Renzie
Quando i giornali sono sovvenzionati
Risparmiare sugli F35? Ma scherziamo?

Spending Review e Servizi Speciali Rai
Madrid, Spagna, in marcia contro l'Euro
UE "bacchetta" Italia. Debito troppo alto

Spettacolare! La tecnologia umana
Nobel per la pace: al 2 posto Putin
Putin: nessuno è obbligato al nostro g8

Ricchi e poveri e la sinistra dove sta?
Un  altro bamboccio eletto da nessuno
Ucraina: 1984 Orwell
Gli schiavi moderni e 85 super ricchi
 Lettera aperta all'italiano medio
Come aiutare per bene l'Italia
Le menti e le idee, secondo Elenor Roosevelt
Lettera aperta all'italiano medio
Matteo Renzi, primarie PD, voti di Gabibbo

Oltre la morte: Il Biocentrismo
30 Cose da non fare per vivere meglio
Matteo Renzi, Passato e carriera politica
Servizio Pubblico puntata del 21/11/2013
NON DIMENTICHIAMOLI !
Un video che dovrebbe svegliare ma...
Crisi economica e le risorse di Enrico Letta
Crisi? Ma gli F35 bruciamo 50K € al min.
USA: l'intero pianeta sotto il loro controllo
USA: "democrazia" - Europa: codardia
Meteo, artrosi, ora la scienza lo ammette
Islam: Finalmente una buona notizia
I Padroni del mondo: Goldman Sachs
■ USA NSA, ultime rivelazioni: una bomba
USA: vile ipocrisia di una società indegna
Lo Spread chi lo controlla? Draghi o Merkel
Balotelli al pianoforte con l'Inno di Mameli
The Guardian ritorna a parlare di Echelon
Italia stai affondando, sveglia!
Aspetti poco noti della BCE e delle BCN
Usa, Barak Obama, e il Grande Fratello
Il sistema bancario spiegato ad un bambino
Henry Ford, le banche l'Oro e il Dollaro
INFO in RADIO e VIDEO

TV online, RAI 1 RAI 2, SkyTG24, ecc.
Ultimo notiziario RAI 1
Ultimo notiziario svizzero
Radio 105 in diretta
Ultimo notiziario francese

Datagate, la NSA decodifica
 la Internet sicura
punto-informatico.it

Le ultime rivelazioni sullo scandalo della sorveglianza globale sono una vera e propria bomba: l'intelligence USA - assieme ai compari britannici - è in grado di superare le protezioni crittografiche comunemente usate online

Roma, 7 settembre 2013 - I nuovi report pubblicati in queste ore da Guardian, New York Times e Pro Publica scavano ancora più a fondo nel Datagate e rivelano uno dei segreti più esplosivi dell'intelligence statunitense: ad oggi, la NSA è in grado di decriptare il traffico Internet protetto dalle tecnologie di sicurezza comunemente adottate online.

Un segreto imbarazzante, quello svelato dall'ennesima tornata di documenti forniti dalla talpa Edward Snowden, al punto che le autorità statunitensi hanno provato fino all'ultimo a evitare la pubblicazione degli articoli succitati: alcuni dei particolari più scottanti sono dunque stati "emendati", nondimeno le rivelazioni sono di quelle da far tremare le vene e i polsi.

Internet non è più un posto sicuro, svelano i documenti top-secret trafugati, nemmeno nei suoi angoli più oscuri: grazie all'uso di un mix di supercomputer, "trucchi" tecnici, ordini giudiziari e iniziative di "persuasione" dietro le quinte, la NSA è in grado di decriptare il traffico di rete protetto da tecnologie come VPN, SSL e TLS. La capacità di bypassare i meccanismi di protezione più usati online sarebbe il risultato di uno sforzo "aggressivo" e prolungato da parte di NSA durato 10 anni, alla fine del quale - come indicato in un memo risalente al 2010 e rivolto ai "cugini" spioni del GCHQ britannico - nuove capacità di criptanalisi sono entrate a far parte dell'arsenale della sorveglianza globale dell'intelligence a stelle e strisce. "Vaste quantità di dati Internet cifrati - spiegano i federali nei documenti - che fino a ora sono stati messi da parte sono ora utilizzabili".

La NSA ha crackato le VPN, le connessioni sicure su HTTP e non solo, rivela la documentazione fornita da Snowden, servendosi tra l'altro di vere e proprie backdoor inserite all'interno degli standard di sicurezza vidimati dalla sin qui prestigiosa National Institute of Standards and Technology (NIST). Non contenta della tecnica, l'intelligence ha usato anche la strategia influenzando la politica di Washington, ha "forzato" in tutti i modi la collaborazione delle principali aziende IT - statunitensi e internazionali - e chissà cos'altro. Grazie alle nuove capacità di criptanalisi, nel 2010 la GCHQ sosteneva di essere in grado di decriptare il traffico di 30 prodotti basati su VPN e di poter arrivare a 300 entro il 2015.

Le ultime rivelazioni del Datagate sono evidentemente destinate ad avere contraccolpi senza precedenti sull'intera industria tecnologica, il business del cosiddetto "cloud computing" e tutto quanto: il governo statunitense "ha tradito Internet", spiega l'esperto di crittografia Bruce Schneier sul Guardian, e quello che ora occorre fare è provare a riprendersi il mezzo di comunicazione più pervasivo del nuovo millennio ritirando prima di tutto la fiducia alle corporation (Google, Microsoft, Facebook, Apple, Yahoo! ecc.) che controllano i silos autoreferenziali e i servizi più usati dagli utenti.

Un'azione così aggressiva e senza precedenti come quella della NSA non farà che provocare effetti indesiderati prima di tutto per la stessa NSA, si sostiene su Ars Technica, visto che le backdoor all'interno degli standard di sicurezza più popolari potranno essere adottate da chiunque e non solo dai "bravi ragazzi" in nero del governo federale a stelle, tecnosorveglianza e strisce.

Per cercare di riportare la discussione a livelli meno emotivi dopo l'impatto iniziale delle nuove rivelazioni, il già citato Bruce Schneier sostiene che in realtà la NSA non ha "crackato" la cosa più importante, vale a dire gli algoritmi matematici alla base di VPN, SSL e TLS: l'intelligence ha sconfitto le protezioni con attacchi laterali ma la matematica alla loro base è ancora degna di fiducia da parte della community e degli utenti, spiega l'esperto. E anche se la "sicurezza" su Internet non è più garanzia di alcunché, dice ancora Schneier, usare VPN, crittografia e reti anonimizzatrici come TOR resta un buon metodo per non rendere il lavoro degli spioni della NSA troppo facile.

Alfonso Maruccia
TAG: Internet, tecnologia, sicurezza, tecnocontrollo, datagate, edward snowden, crittografia, vpn, hpc, ssl, tls, nsa, gchq, bruce schneier, nist

Condividi|

Share |

Datagate, Microsoft e Google unite:
"Faremo causa al Governo Usa"

da: La Repubblica


I due colossi, "preoccupati per la riluttanza" dell'amministrazione statunitense, vogliono vuotare il sacco e chiarire definitivamente il proprio coinvolgimento nelle operazioni di sorveglianza dell'Nsa. Ma rivelare tutti i dati sembra inaccettabile per il Dipartimento di giustizia. Si cerca un compromesso, altrimenti sarà guerra legale

ROMA - Microsoft e Google vogliono fare causa al governo statunitense e si uniscono in un'inedita alleanza per la trasparenza. A meno che non si trovi una via d'uscita che sposi sicurezza del Paese e immagine aziendale. La partita del Datagate fatica a chiudersi: i due colossi, dopo il tira e molla degli ultimi mesi, rivendicano infatti il diritto di chiarire completamente le informazioni su quanto rivelato nell'ambito dei programmi della National security agency. Insomma, l'onda lunga di Edward Snowden, l'ex informatico che ha trovato rifugio in Russia contribuendo a congelare i rapporti fra Putin e Obama, non si placa. E rischia di traslocare nei tribunali.

Le due società restano infatti "preoccupate per la la continua riluttanza da parte del governo a permettere la pubblicazione di dati sufficienti in relazione alle disposizioni del Foreign intelligence surveillance act (Fisa)". Lo ha scritto Brad Smith, vice presidente esecutivo e consigliere generale di Microsoft, in un blog del gruppo. Il riferimento è all'atto del 1978 dedicato alla regolamentazione delle procedure per la sorveglianza fisica ed elettronica e per la raccolta delle informazioni di intelligence straniera. Secondo Smith c'è modo di pubblicare le informazioni senza rischi. L'importante è che sia fatto al più presto: si tratta di un interesse "vitale" per i due gruppi.

Alcuni dati sono già stati svelati sia dal colosso di Redmond che da Facebook. Per il social network di Mark Zuckerberg si parla di 25mila richieste solo nell'arco degli ultimi sei mesi. Ma il braccio di ferro in corso, nonché la pressione di Menlo Park e Seattle, sono significativi: quanto divulgato costituisce evidentemente poca cosa rispetto alla mole effettiva delle intercettazioni e registrazioni effettuate negli anni. Situazione tuttavia controversa anche per le stesse web company: dopo aver collaborato sottotraccia, in misure e dimensioni diverse, pretendono ora l'autorizzazione a vuotare completamente il sacco di fronte alla platea mondiale dei propri utenti. Obiettivo: difendere la reputazione in tema di privacy, già piuttosto compromessa dai colpi degli ultimi mesi.

Difficile che dall'amministrazione Obama arrivi un via libera. Il governo teme infatti che ulteriori rivelazioni possano colpire interessi di sicurezza nazionale. Il massimo possibile, secondo la Cnn, potrebbe essere la declassificazione di alcuni documenti, da suddividere poi per tipo di richiesta, quantità e società di telecomunicazione: un compromesso per evitare cause legali che Microsoft e Google sembrano intenzionate a lanciare nel giro di poco tempo. "Nelle ultime settimane - continua Smith - abbiamo accettato che il Dipartimento di giustizia rinviasse per sei volte la scadenza entro la quale il governo doveva rispondere" alle richieste dei due gruppi presentate nel giugno scorso a una corte federale americana. "Siamo delusi dal fatto che questi negoziati siano falliti: faremo causa nella speranza che i giudici sostengano il nostro diritto a parlare con più libertà"
.
 


Condividi|

Share |


Elenco Giornali Italiani

 

Offerta inperdibile di Sky

Abitare (in lavorazione)
Adnkronos
Agenzia Ansa
Alto Adige
Ancona, Pesaro, Ascoli
Athesia Online(SüdTirol)
Avanti Online
Avvenire

Blog di Beppe Grillo

Corriere del Mezzogiorno
Corriere del Ticino
Corriere della Sera
Corriere delle Alpi
Dolomiten, SüdTirol
Donna Moderna
Famiglia Cristiana
Gazzetta dello Sport
Genova, Genova Oggi
Giornale di Calabria
Giornale di Lecco
Giornale di Sicilia
Il Centro (Abruzzo)
Il Cittadino di Lodi
Il Corriere del Ticino
Il Corriere di Como
Il Fatto quotidiano
Il Foglio G. Ferrara
Il Gazzettino Veneto
Il Giornale
Il Giornale di Vicenza
Il Giornale del Popolo
Il Giornale di Napoli
Il giornale di Napoli *
Il Giornale di Verbania
Il Giorno
Il Manifesto
Il Mattino di Padova
Il Mattino Online
Il Messaggero di Roma
Il Piccolo di Trieste
Il Punto Informatico
Il Quotidiano della Calabria
Il Quotidiano di Catanzaro
Il Resto del Carlino Bologna
Il Secolo XIX
Il Sole 24 Ore
Il Tempo (Roma)
Il Tirreno Toscana Grosseto
InforMare
Internazionale
Internet News
L'Azione
L’Unione Sarda
L'Unità
La Gazzetta del Sud
La Gazzetta dello Sport
La Gazzetta di Mantova
La Gazzetta di Modena
La Gazzetta di Parma
La Gazzetta di Reggio
La Nazione
La Nuova Ferrara
La Nuova Sardegna
La Nuova Venezia
La Padania
La Prealpina
La Provincia Pavese
La Regione Ticino
La Repubblica
La Stampa
La Tribuna di Treviso
La Voce del Ribelle *
L'Avvenire
L'Eco di Bergamo
Leggo *
Leggo.it
L'Espresso
Libero
L'osservatore Romano
L'Unione Sarda
L'Unita
Milano Finanza
National Geographic
Netvibes
Novara Today
Panorama
PeaceLink
Quattroruote *
Sera News *
Servizio Pubblico *
Rimini, Il Resto del Carlino
Taranto Sera
*

Tutti i giornali italiani

Tutti i giornali stranieri

Meteo

Un gioiello tecnologico

Servizi utili gratuiti

Sport & Attualità

Svago

  Scienza e curiosità

Elenchi telefonici gratuiti
Il problema della droga: che fare
Motori di ricerca: istruzioni per l'uso
Previsioni Meteo in tempo reale

Utilità online: calcolo del codice fiscale
Tutti i controlli radar in Europa New
Come trovare ciò che cerchi
Annunci gratuiti: cerca e trova
Servizio Valutazione Siti Web
Habemus Papam, Francesco I
Il Caimano raduna i suoi accoliti
I padroni del mondo
Un mistero dentro il mistero
Berlusconi congiuntivite e la Bocassino
NON DIMENTICHIAMOLI!   
Papa, Vatileaks e Conclave top secret
Uno strano senso della giustizia
Attualità: Berlusconi and Company
Sport: Ultime notizie sportive

Musica MP3 e videos Giorgio Gaber
Foto curiose e umorismo

Barzellette e umorismo
Il rumore misterioso
Test di psicologia per la donna
Test di psicologia per l'uomo
Numerologia e parapsicologia
Curiosità e umorismo
Grandi campioni del calcio

 

Albert Einstein: teoria della relatività
L'eredità di Albert Einstein
Max Planck: l'indeterminazione
Elettromagnetismo: Cos'è la luce
Medicina e salute: pressione Arteriosa
Sismologia: monitoraggio continuo
Il cervello umano: questo mistero
Perchè il vetro è trasparente?
Perchè il cielo è blu?
Area 51: ma che sarà mai?Un ottimo traduttore multilingue

  © Pubblinet Switzerland partner of New Dimension Software 1994 - 2014 - All Rights Reserved | S1 - S2 S3